Nasce AgorHub lo spazio di iterazione sociale nel cortile di Impact Hub. A progettarlo e costruirlo gli studenti che hanno partecipato al workshop di progettazione e autocostruzione di Acropoli.

 

Acropoli è una giovane Associazione studentesca nata nell’autunno del 2016 da alcuni studenti di

Ingegneria Edile-Architettura di Trento, con l’intento di promuovere le discipline che gravitano attorno all’architettura e all’ingegneria.

 

Quest’anno Acropoli ha concluso l’anno accademico con un’attività di Progettazione e Autocostruzione in scala 1:1. Dal 17 al 23 Settembre attraverso Chiasma, workshop di progettazione e autocostruzione studenti partecipanti hanno potuto confrontarsi con i temi dell’architettura e della rigenerazione urbana, progettando e realizzando uno spazio nato con lo scopo di stimolare l’interazione sociale e promuovere il dialogo tra lo spazio lavorativo di Impact Hub e l’adiacente quartiere Le Albere e il parco Fratelli Michelin.

Il workshop ha visto i ragazzi lavorare fianco a fianco ai tutor quali lo studio Campomarzio, lo studio tedesco Fakt e il collettivo Orizzontale, e della prof.ssa arch.Sara Favargiotti, docente dell’Università di Trento.

agorhub 2

 

Acropoli ha sviluppato, nei mesi precedenti la settimana di svolgimento del workshop, una base culturale sulla quale è stato impostato il progetto dei partecipanti. Attraverso interviste ed attività aperte alla comunità trentina sono state raccolte le impressioni di chi vive l’area in cui Impact Hub e il cortile sono inseriti.

Alle attività di progettazione e costruzione si alternano momenti di apprendimento, grazie agli interventi di figure professionali.

 

Il risultato concreto, fatto con legno, viti, terrea e piante, riprende il concept dell’antico Circo Massimo, creando uno spazio celebrativo centrale che supplisce a tutto ciò che manca nel cortile: un’oasi d’ombra con arredo urbano e del verde, ma soprattutto uno spazio di interazione sociale.

I nuovi simboli diventano quindi i tre monumenti presenti all’interno del “circo”: la ‘Rotonda’, un riparo ombreggiato da un vecchio paracadute, l’‘Obelisco’, un landmark/osservatorio verso la città, la ‘Carriola’, una seduta giardino trasportabile.

 

Il Workshop è stato organizzato con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento, il TAUT e le Politiche Giovanili Trento, grazie al patrocinio dell’Università di Trento, al patrocinio gratuito da parte di Itas Assicurazioni ed XLam Dolomiti, e alla sponsorizzazione di Rothoblaas.

 

A noi di Impact Hub non resta che ringraziare i ragazzi per l’ottimo lavoro svolto, e per rendere loro onore utilizzare più possibile l’AgorHub.

 

VEDI FOTO DI AGORHUB

Stefania