Linea 6
5 April 2016 - stefaniacosta

4 aprile 2016

 

Linea 6 #formazione

 

Lunedì 4 Aprile. Inizia la seconda settimana di riprese. Si comincia lentamente, oggi abbiamo un solo appuntamento, la mattina. Incontro Michele sotto l’orologio della stazione, andiamo a bere un caffè in attesa dell’autobus, mi parla un pò del suo intervento. “Avete scritto bene, non parleremo di istruzione. Istruire vuol dire fornire istruzioni ed è una pratica statica, non ha la capacità di cambiare. Le istruzioni non sono flessibili, non si adattano. Diversa e più attuale è l’idea di dare forma alle persone, una forma capace di mutare nel tempo, nello spazio, così come i luoghi stessi in cui si può fare, si sta in parte già facendo e, mi auspico, si farà sempre più formazione”. Un’aiuola, un orto pubblico, una piazza e perchè no, anche un autobus nel suo costante movimento attraverso le vie della città, sono gli spazi futuri dedicati alla formazione.

Prendiamo la linea 6 e percorriamo il breve tratto che porta dalla stazione alla piazza di Vela. I passeggeri sono pochi, ho il tempo di spiegare cosa stiamo facendo ad ognuno di loro: “i diversi temi trattati andranno a comporre un mosaico, un quadro insieme unitario e composito, della Trento del Futuro – dico – oggi parliamo di formazione”. Un padre mi indica il suo bambino nella carozzina, “quindi è per lui che lo fate”, mi risponde.