ALTRI SUONI / Scopri il programma completo della rassegna musicale!
10 July 2013 - Impact Hub
Torna la rassegna musicale estiva “Altri Suoni” curata da The Hub, in collaborazione con l’assessorato alla Contemporaneità del Comune di Rovereto. Quattro appuntamenti che, tra fine giugno e fine luglio, riscriveranno la colonna sonora dell’estate roveretana: generi diversi tra loro, realizzati da artisti eclettici tramite etichette indipendenti si esibiranno in location ricercate e affascinanti nella città.  L’ingresso è gratuito. Si inizia il 25 giugno, nella splendida cornice di Parco Santa Maria con Dagger Moth, il progetto solista di Sara Ardizzoni, trasversale chitarra (per scelta) e cantante (per caso). Una specie di one-woman-band con chitarra elettrica, voce e strumenti elettronici che si mescolano dando vita a loop, noise e melodia in bilico tra caos e struttura. Sempre al Parco Santa Maria, il 7 luglio sarà la volta di Le Gros Ballon, mentre il 30 sarà il testimone passerà ai Gazebo Penguins che suoneranno nel Cortile di Palazzo Alberti mentre il 27 Agosto, grazie alla collaborazione di Lorenzo Frizzera gli Alligator Nail invaderanno Piazza Loreto. Save the date! Scopri il programma della rassegna musicale:

 

 

 

DAGGER MOTH > 25 giugno 2013 ore 21:30 Parco santa Maria (in caso di pioggia @Hub Rovereto)

Dagger Moth è il progetto solitario di Sara Ardizzoni, trasversale chitarrista (per scelta) e cantante (per caso). Una specie di one-woman-band, con chitarra elettrica, voce ed elettronica, che miscela loop, noise e melodia in bilico fra caos e struttura. Scopri Dagger Moth navigando il suo soundcloud. L’evento è stato realizzato con la collaborazione con Marco Segabinazzi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LE GROS BALLON > 9 luglio ore 21:30 Parco Santa Maria (in caso di pioggia @Hub Rovereto)

Dopo aver raccolto i favori della critica italiana ed estera con il disco d’esordio “Le Gros Ballon” (CasaMedusa, 2010) e con il successivo EP “La Nuit” (CasaMedusa, 2010), e dopo aver partecipato a diverse colonne sonore, il duo strumentale composto da Francesco Campanozzi e Marco Capra continua il suo percorso musicale con un nuovo album “Orange”. Accanto a chitarre, batteria, pianoforte e ukulele ci sono strumenti etnici, una lastra di metallo e persino una bomboletta spray. Il risultato sono 15 brani dalle atmosfere diverse, sospese tra gioco ed emozione, che fanno di “Orange” un disco multiforme e sorprendente.

 

 

 

 

GAZEBO PENGUINS > 30 luglio ore 21:30 Cortile Palazzo Alberti (in caso di pioggia presso la sala filarmonica)

I Gazebo Penguins sono in tre: Capra, Sollo e Piter, e il loro fonico è Suri. Hanno superato i 30 anni, suonano insieme da 10 e si conoscono dalla prima superiore. Di Raudo, il loro ultimo disco, dicono: “È un disco di 10 pezzi, tutti cantati e suonati in italiano. E più che altro riassume abbastanza bene quello che vorremmo fare nei prossimi due anni”. Genere: Power Rock. L’evento è realizzato con la collaborazione di Marco Segabinazzi.

Ad aprire il concerto dei Gazebo Penguins sarà il gruppo trentino The Meteopathics, “gli orgiastici sacerdoti del garage punk. I ritmi spensierati degli anni ‘60 fusi con la dirompente energia del punk. Voci maschili e femminili si intrecciano in un’ orgia volutamente a bassa fedeltà”.

Per approfondimenti:
http://www.gazebopenguins.com/raudo/

http://meteopathics.bandcamp.com/

 

 

 

 

 

 

ALLIGATOR NAIL > 27 Agosto ore 21:30 Piazza Loreto (in caso di pioggia presso la sala filarmonica)

Blues Band italiana dal sound interessante e sincero, volutamente ispirato alla tradizione del Sud degli Stati Uniti. Uno show divertente ed emozionante, che attraverso brani di composizione originale, affronta i più svariati generi musicali: Zydeco, Country, Traditional Jazz, Funk e Rock. In un mix esplosivo di suoni e colori, gli ”Alligatori” vi trascineranno nel loro magico mondo, attraverso melodie romantiche e ritmi ipnotici che caratterizzano il sapore di ‘Gerizon’, in creolo ‘guarigione’, il loro ultimo lavoro discografico. Organizzazione a cura di Lorenzo Frizzera.