Linee 2 e 10
6 April 2016 - stefaniacosta

Linea 2 #turismo

Ormai abbiamo sviluppato una certa abilità nella nostra azione di divulgazione sugli autobus. Saliamo, ci predisponiamo al centro del mezzo, accendiamo le telecamere e iniziamo l’intervista. Nel breve tempo dedicato a queste operazioni consegnamo a tutti i passeggeri il volantino che descrive il progetto “Prossima fermata, Futura Trento!”. Parliamo di turismo, tema centrale per una città alpina che vuole attrarre turisti valorizzando le sue unicità paesaggistiche, culturali e sportive. In un tempo nel quale prevale il fenomeno della disentermediazione e la fanno da padrone piattaforme che permettono di ampliare l’offerta alloggiativa e dell’intrattenimento. Airbnb è solo quello più famoso. Emerge chiaramente il ruolo di regia e armonizzazione dell’Amministrazione comunale (attenta anche alle ricadute di sostenibilità e miglioramento della qualità della vita) attenta a mettere in rete costantemente attori economici e singoli cittadini dentro reti sempre più sinergiche e ampie.

Linea 10 #volontariato

La smart city non è fatta di soli sensori e strumenti tecnologici. Nel lungo giro fino a Cognola ci siamo interrogati sul ruolo del volontariato, cercando di capire come il capitale sociale sia un valore aggiunto decisivo nella descrizione dei processi di trasformazione della città e sua migliore gestione.
“Le società moderne dipenderanno sempre più dalla capacità di essere comunità creative, adattabili, piene di inventiva, ben informate e flessibili, in grado di rispondere generosamente le une alle altre e ai bisogni, ovunque essi sorgano. ” – lo dicono Richard Wilkinson e Kate Pickett, studiosi delle diseguaglianze e dei cambiamenti sociali. Saprà Trento essere all’altezza di questa sfida?