Meet the members! Anna Quinz
6 May 2013 - Impact Hub

Parlaci di te e della tua attività.
La mia è la tipica attività “transformer”. Di base, dirigo – insieme a altri transformer come me – franzmagazine.com, ma poi faccio anche la copywriter, la stylist, la giornalista, la project manager. Ogni tanto, se mi ricordo, mi nutro e lavo i piatti.

Qual è la vision del tuo progetto?
franz è un po’ un mondo. È un’impresa creativa che attraverso il magazine, gli eventi e i progetti che organizza ha l’obiettivo di stimolare e promuovere un territorio (ie Alto Adige, Tirolo e Trentino) contemporaneo, innovativo, multilingue, inclusivo, creativo e visionario. Roba da hubbers, insomma.

Quanto è importante saper lavorare in rete nel tuo settore? E come si fa a farlo in modo virtuoso?
È fondamentale. franz senza rete non esiste. Noi collaboriamo attivamente con realtà e persone diverse, del territorio e non, istituzionali e non. Dialoghiamo con loro, inventiamo idee, ci confrontiamo. Altrimenti non si potrebbe andare avanti. Per farlo in modo virtuoso, basta farlo! Credendoci davvero e non usando la “rete” come una facciata, solo perché fa figo, oggi come oggi, lavorare così.

Qual è stato il tuo colpo di genio e cosa, al contrario, non rifaresti?
franz è il colpo di genio di 3 anni fa. Mio e di altre persone visionarie come me. Ci ha cambiato la vita e lo amiamo come fosse il migliore dei fidanzati possibili. Anche se ogni tanto – come il migliore dei fidanzati possibili – ci fa arrabbiare, stare male, faticare. Non rifarei molte cose, sarebbe lungo elencarle tutte. Ma il bello di un progetto come questo è che si impara facendo, si migliora sbagliando, si cresce ascoltando e osservando gli altri e pure se stessi.

A cosa stai lavorando in questo momento?
Al rilancio di franz. Il nostro mondo in questi 3 anni è cambiato. E così stiamo cercando di fare in modo che anche la nostra piattaforma rispecchi questi cambiamenti. Domani – 7 maggio – è il giorno in cui questa “resurrezione” sarà finalmente visibile. Dopo notti insonni, centinaia di sigarette, decine di birre, qualche scazzo e molte ore sui nostri Mac, finalmente è tutto pronto per essere visto. Venite domani sera a scoprire il tutto, appuntamento a Bolzano, cortile dell’Eurac. Musica cibo e beveraggi, per celebrare l’evento e il nuovo franz tutto fresco e ripulito.

Che cos’è per te The Hub Rovereto e perché hai deciso di farne parte?
È una rete di persone visionarie come noi, che credono di poter fare, nel loro piccolo, qualcosa di buono per questo territorio, lavorando insieme e guardando un po’ al di là delle proprie mutande. Basta questo per decidere che far parte di tutto questo vale la pena, anche da “quassù” (Bolzano, che non poi così lontana!).