Meet the Members – Ilaria Botti
6 November 2012 - Impact Hub

1.      Parlaci di te e della tua attività (in breve). Sono Ilaria e tra 7 mesi compirò i miei primi 30 anni. Sono diventata trentina d’adozione dopo aver studiato a Napoli e viaggiato spesso tra Europa e Stati Uniti. Da quest’anno, insieme ad Alessandro, ho creato Officine Mobile, un laboratorio di progettazione di idee digitali che possano migliorare la vita delle persone. L’innovazione sociale è diventata lo scopo del mio lavoro.

2.      Quale è stato un incontro fondamentale per la realizzazione del tuo progetto? Non c’è stato un incontro in particolare, ma una serie di coincidenze e di letture che mi hanno fatto pensare: “si può fare!”. L’ispirazione per il progetto è arrivata dalle esperienze fatte in questi anni, dai libri di Jeremy Rifkin, Dambisa Moyo, Paul Collier e tanti altri. Ma la curiosità e la voglia di costruire qualcosa di positivo sono stati gli ingredienti fondamentali.

3.      Quando pensi al tuo progetto a quale luogo lo associ? Penso all’atelier dell’asilo nido dove ho visto bambini di 2 anni creare oggetti meravigliosi con materiali semplici e naturali. Mi piace pensare che le idee migliori nascano dall’attenzione per le cose che ci circondano e a cui, spesso, non diamo importanza.

4.      Quale è stato il tuo colpo di genio e cosa invece non rifaresti? Il colpo di genio è stato quello di puntare sulla relazione con le persone, sulla possibilità di migliorare attraverso il confronto con gli altri. Invece, non aspetterei più tanto tempo per uscire allo scoperto! Per far crescere il proprio progetto è importante farlo conoscere al mondo e fare tesoro di critiche e suggerimenti.

5.      Che cos’è The Hub Rovereto per te e perché hai deciso di diventare membro? The Hub rappresenta un’opportunità e una “filosofia”: ho deciso di farne parte perchè penso di entrare in un network che crea valore sia al suo interno, che all’esterno. Penso che il co-working sia un modello di lavoro che massimizza la condivisione delle competenze e produce nuove sinergie, perciò perchè non approfittarne?