Attraverso uno o più incontri partecipati, partendo dalla scomposizione delle attività (WBS) e passando per la formulazione di milestone (GANTT), si giunge a un primo budget del progetto (Baseline S Curve) e una road map delle attività.

  • Work Breadown Structure (WBS) or Product Breakdown Structure (PBS): è la struttura di scomposizione (o struttura analitica di progetto) che elenca tutte le attività relative al progetto. Si tratta di un albero gerarchico orientato alle varie attività (o al prodotto/i) o deliverable che caratterizzano il progetto, scomposte in work package (WP) e analizzate fino a determinare le tempistiche, i costi e gli stardard di qualità richiesti. La WBS, redatta a partire dal Business Model e customizzata in virtù dell’idea o realtà target, è il documento fondamentale che esprime la fattibilità della cosa analizzandola nel dettaglio, ponendosi come base per la definizione di una road map plausibile connessa a una curva dei costi relativa alle varie fasi di progetto o ciclo della start-up.
  •  Road map (Gantt e Baseline S curve, RACI chart): una volta definite nel dettaglio i vari “pacchetti di lavoro”, è possibile inserirli a loro volta in un cronoprogramma, il diagramma di Gantt, che oltre a gerarchizzarli cronologicamente, mette in risalto la connessione e le sovrapposizioni tra le varie attività, nonché i costi delle stesse e il loro intreccio sul flusso di cassa del progetto relativo alle sue varie fasi di vita (o ciclo della start-up) summenzionate.

La finalità è quella di fornire un quadro completo delle attività per giungere all’obiettivo stabilito, analizzandole a loro volta nel dettaglio per giungere alla costruzione di una road map relativa al ciclo di vita della start-up (o interna ad una delle sua fasi di pre-seed, seed, start-up, early stage, etc se l’obiettivo è limitato a una o più fasi senza comprenderle tutte). A complemento di ciò, differenti analisi sono volte a mettere in risalto eventuali criticità ed opportunità del progetto, tenendo conto in ciò anche delle persone direttamente o indirettamente coinvolte.

Al termine di questa fase si ha realmente un quadro completo dell’attività che corrisponde ad una corretta pianificazione, e solo ora si è realmente in grado di scegliere se intraprendere o meno il progetto, inteso come proseguire verso la creazione di una start-up oppure procedere alla mutazione di una realtà già esistente.